mercoledì 21 agosto 2013

Ebook da leggere: "Sa reina" di Simone Caltabellota


Sa Reina è un grande olivo millenario è l'icona della Sardegna per Davide, il protagonista del nuovo romanzo di Simone Caltabellota, pubblicato da Ponte alle Grazie. Davide ha vissuto la Sardegna solo come terra delle sue vacanze quando era piccolo, ma poi non ci è più tornato. Per suo padre è invece la terra natale, a cui è legato dal ricordo dei genitori, eppure dopo esserne scappato in fretta e furia ha cercato di rimetterci piede il meno possibile.

Il romanzo ha inizio quando Davide decide di tornare nei luoghi della sua infanzia – e di quella del padre – assieme a un gruppo alquanto eterogeneo di amici, tra cui Leo, che si è appena lasciato con la fidanzata, e Lucien, un rocker inglese appassionato di antropologia quanto di sostanze stupefacenti. Ognuno di loro ha un motivo per lasciarsi alle spalle tutto per qualche giorno e tuffarsi nella meravigliosa terra sarda: Leo per affrontare il trauma della perdita dell'amore, Lucien per le sue misteriose ricerche sulle sostanze psicotrope e Davide per capire meglio se stesso e il proprio passato. Perché suo padre ha lasciato, di punto in bianco, la sua terra e i suoi amici per trasferirsi nel "continente"? E perché i rapporti con il nonno sono diventati a un certo punto così tesi?

consulenza gratuita per autori

martedì 6 agosto 2013

Alla scoperta di… la scrittura secondo Charles Bukowski




Charles Bukowski era uno che andava dritto alle cose importanti, ma sapeva farlo con stile, acume e ironia. Proprio come in questa poesia, una lettera aperta a ogni aspirante scrittore, in cui gli fa dono di preziosi consigli e dichiara tutto il suo amore viscerale per i libri.





e così vorresti fare lo scrittore?


se non ti esplode dentro
a dispetto di tutto,
non farlo.
a meno che non ti venga dritto dal
cuore e dalla mente e dalla bocca
e dalle viscere,
non farlo.
se devi startene seduto per ore
a fissare lo schermo del computer
o curvo sulla
macchina da scrivere
alla ricerca delle parole,
non farlo.
se lo fai per soldi o per
fama,
non farlo.
se lo fai perché vuoi
delle donne nel letto,
non farlo.
se devi startene lì a
scrivere e riscrivere,
non farlo.
se è già una fatica il solo pensiero di farlo,
non farlo.
se stai cercando di scrivere come qualcun altro,
lascia perdere.

lunedì 5 agosto 2013

Ebook da leggere: "Due vite possono bastare" di Grazia Gironella



Nuovo appuntamento con la nostra rubrica sugli ebook, e contemporaneamente nuovo appuntamento con Scrivilo per noi. A scrivere per noi oggi è Maria Lidia Petrulli, che ci parla dell'ebook di Grazia Gironella Due vite possono bastare.


Quando scrivo una recensione lo faccio perché il romanzo mi è piaciuto realmente, mi ha entusiasmata; in quest’ottica non mi interessa parlare della storia, che ogni lettore può scoprire tranquillamente da solo, quanto delle emozioni che la lettura mi ha evocato: e DUE VITE POSSONO BASTARE di Grazia Gironella me ne ha evocate di veramente forti sin dalle prime pagine.

Una storia affascinante che ruota intorno a una amnesia dissociativa di cui non conoscevo l’esistenza, faccio mea culpa, ma che esiste, per quanto rara, e che l’autrice ha saputo rendere mettendo in campo personaggi che, sin dalle prime battute, colpiscono nella loro grande umanità, la sofferenza e la reazione davanti allo sconvolgimento della loro vita, il desiderio e la determinazione a risolvere il mistero che si è impossessato di ogni minuto della loro giornata.
Svegliarsi e non ricordare, non riconoscere nelle persone, nelle situazioni che ti circondano, negli oggetti che dovrebbero essere quelli rassicuranti di un’intera esistenza, i punti fermi che dovrebbero essere. Sentirsi soli e diversi, con bisogni nuovi ed estranei a chi ti guarda, una vera rivoluzione.


consulenza gratuita per autori