mercoledì 30 aprile 2014

il Quadrotto al Salone Internazionale del Libro di Torino





Anche quest'anno il Quadrotto sarà presente al Salone Internazionale del Libro di Torino. Da giovedì 8 a lunedì 12 maggio ci troverete, insieme a Way to ePub, allo stand J134 dell'area Book to the future, dove potrete raggiungerci per scambiare con noi quattro chiacchiere su corsi, servizi e novità riservate agli appassionati di editoria, scrittura ed ebook.

consulenza gratuita per autori

martedì 29 aprile 2014

Consigli di… scrittori: i 5 tips di Zadie Smith




Di imparare non si finisce mai, a maggior ragione quando si tratta di scrittura. Malgrado qualcuno sia ancora convinto che bastino il talento e l'ispirazione, seguire i consigli di qualche maestro può aiutare gli aspiranti artigiani della penna (o della tastiera) ad affinare la propria tecnica. Oggi per i nostri Five tips torniamo ad affidarci a qualcuno che conosce bene il mestiere. Sentite cosa ha da suggerire Zadie Smith.

Read a lot of books
Leggete, leggete, leggete. Fin da piccoli, se possibile. Certo, non è necessario curvarsi la schiena, né bruciare infanzia e adolescenza in biblioteca o in camera, ma quando avete del tempo libero sfruttatelo immergendovi in una storia. Anni fa non potevate ancora saperlo, ma i libri che stavate leggendo vi sarebbero tornati utili.

Write, then edit
Avete finalmente terminato la vostra prima stesura e siete eccitati. Essere arrivati alla fine vi ha impegnato e affaticato, perciò adesso non vede l'ora di correggere qualcosina e spedire tutto agli editori. Sbagliato. Che fretta avete? Prima di correggere è meglio prendere un po' di tempo, lasciando che la vostra opera se ne stia nel cassetto per i fatti suoi. Editare a caldo non è mai una buona idea. La distanza temporale ed emotiva vi renderà più lucidi nell'autocritica.

Read you own work as a stranger
Distanza e autocritica, dicevamo. Esaminarsi è sempre difficile, non solo quando si tratta di scrittura. Per farlo, l'ostacolo principale risiede nella conoscenza che si ha di se stessi e della propria opera. Davanti a una debolezza, una forzatura, una banalità probabilmente tenderete a chiudere un occhio, dicendovi tra poco arriva il bello, non preoccuparti. Un lettore sconosciuto ancora non conosce ciò che sta per leggere, e sarà spietato. Quando vi rileggete, cercate di essere come quel lettore sconosciuto.


consulenza gratuita per autori

lunedì 28 aprile 2014

Classifiche: i libri più venduti in Italia




Tornano gli aggiornamenti sui libri in testa alla classifica italiana. Tra titoli veterani e interessanti nuove uscite, ecco cosa succede ai piani alti delle vendite secondo la graduatoria di Nielsen Bookscan per Tuttolibri (dati dal 13 al 19 aprile).

1) Markus Zusak, Storia di una ladra di libri, Frassinelli
Dopo il grande successo del film omonimo portato sul grande schermo da Brian Percival, il romanzo di Zusak pubblicato nel 2005 con il titolo La bambina che salvava i libri torna in libreria in una nuova edizione pubblicata sulla scia della pellicola interpretata da Sophie Nélisse.

2) Dan Brown, Inferno, Mondadori
A quasi un anno dalla pubblicazione, il best-seller dell'autore del Codice Da Vinci continua ad attirare l'attenzione dei lettori anche, e soprattutto, nell'edizione più economica.

3) Beppe Severgnini, La vita è un viaggio, Rizzoli
Il racconto-cronaca dell'Italia attuale, dalle sue aspirazioni ai suoi disagi diffusi, arriva sul podio immediatamente dopo l'uscita, confermando l'interesse che i lettori riservano alle pubblicazioni dell'editorialista del Corriere della Sera.

4) Veronica Roth, Divergent, De Agostini

5) Wu Ming, L'armata dei sonnambuli, Einaudi
Altra nuova uscita e altro immediato successo. Il nuovo romanzo del collettivo definito il "punto d'arrivo di un percorso ventennale" stavolta ci porta a Parigi nel 1794, in pieno Regime del Terrore.

consulenza gratuita per autori

giovedì 24 aprile 2014

Il Maggio dei Libri 2014: Un libro ti accende





Ieri, in coincidenza con la Giornata mondiale UNESCO dedicata al libro e al diritto d'autore, è iniziato Il Maggio dei Libri, la campagna promossa dal Centro per il libro e la lettura del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo in collaborazione con l'Associazione Italiana Editori. L'iniziativa, avviata nel 2011, si svolge sotto l'Alto Patronato del Presidente della Repubblica, con il patrocinio della Commissione Nazionale Italiana per l'UNESCO e il supporto del Presidente del Consiglio dei Ministri, della Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome e dell'Associazione Nazionale dei Comuni Italiani. Un ricchissimo calendario di eventi impegnerà tutta la penisola fino al 31 maggio, comprendendo nella sua interezza il mese tradizionalmente legato alla risveglio della natura. L'associazione, esplicitata fin dalla denominazione della campagna, intende inserire i libri e la passione per la lettura in un contesto di crescita, ma anche di divertimento e allegria.

mercoledì 23 aprile 2014

Omaggio a Gabriel García Márquez




In morte di Gabriel García Márquez sono state dette molte cose, perlopiù giuste, molto spesso di circostanza, alcune volte acute. D'altronde García Márquez era diventato un'icona vivente dal momento in cui aveva vinto il Nobel nel 1982, e ancora di più da quando, per motivi di salute, aveva smesso di scrivere e diradato le apparizioni pubbliche. Perciò, da un lato i "coccodrilli" di questi giorni erano pronti da chissà quanto tempo, dall'altro Márquez si trovava già in una condizione di immortalità che la morte fisica non potrà intaccare.

Era il 1982 quando García Márquez ricevette il premio Nobel: aveva 55 anni e alle spalle 6 romanzi tra cui Cent'anni di solitudine, L'autunno del patriarca e Cronaca di una morte annunciata. Il Nobel arrivato in età relativamente giovane lo consacrò (se mai ce ne fosse stato bisogno) come "maestro" e mostro sacro della letteratura, ma rischiò di ingabbiarlo in questa condizione in un momento in cui poteva avere ancora tanto da dire e da scrivere. Perciò continuò, e nel 1985 pubblicò L'amore ai tempi del colera, che si può considerare una sorta di canto del cigno come romanziere puro. Dopo di questo, infatti, Márquez si dedicò alla ricerca storica e cronachistica, pubblicando Il generale nel suo labirinto, dedicato agli ultimi giorni di vita di Simon Bolivar, e Notizia di un sequestro, libro di non-fiction dedicato al "cartello di Medellin" del trafficante di droga Pablo Escobar (oltre a numerosi saggi e autobiografie).

García Márquez tornerà al romanzo, anche se con taglio autobiografico, nella sua ultima opera, Memoria delle mie puttane tristi, che oltre all'immancabile coro di lodi gli valse anche diverse critiche per il rapporto che vi si narrava tra un giornalista novantenne e un'adolescente che vuole vendere la propria verginità.

consulenza gratuita per autori

martedì 22 aprile 2014

Libri: la classifica dei best seller negli Stati Uniti




Torniamo oltre l'Oceano per dare un'occhiata alla classifica dei libri più venduti negli Stati Uniti secondo il New York Times.

1) J. R. Ward, The King
Wrath è finalmente salito al trono, succedendo a suo padre. La corona, però, porta con sé la responsabilità di scelte difficili, proprio nel momento più delicato della guerra contro la Lessening Society e sotto la minaccia della Band of Bastards.

2) Mary Higgins Clark, I've Got You Under My Skin
Il marito di Laurie Moran viene brutalmente assassinato sotto gli occhi di Timmy, il figlio di appena tre anni. Dopo cinque anni, gli occhi penetranti dell'omicidia perseguitano ancora il bambino e una minaccia ossessiona Laurie: di' a tua madre che è la prossima, poi sarà il tuo turno, aveva detto l'assassino.

3) Laurelin Paige, The Fixed Trilogy
Finalmente in un unico volume i tre capitoli della trilogia in cui si racconta la storia di Alayna Wither e Hudson Pierce: Fixed On You, Found In You e Forever With You.

4) Nora Roberts, Shadow Spell

5) Harlan Coben, Missing You

consulenza gratuita per autori

giovedì 17 aprile 2014

Libri in uscita in Italia: 18-25 aprile 2014





Jostein Gaarder, Il mondo di Anna
Anna, la giovane protagonista di questo romanzo, è una ragazza dotata di molta immaginazione. Nel piccolo villaggio della Norvegia in cui vive, anziché godersi in spensieratezza i suoi sedici anni, si preoccupa con impegno del futuro e della catastrofe ambientale a cui la Terra va incontro. Spinta da terribili sogni ricorrenti, si convince del bisogno di fare qualcosa e dimostrare che esiste ancora una possibilità per evitare il disastro.
Longanesi, pp. 208, € 14,90. In uscita il 24 aprile.

Stefano Benni, Pantera
In un posto misterioso ha luogo l'Accademia dei tre Principi. Tre tavoli da biliardo e una cerchia ristretta. Soltanto trenta giocatori possono incrociare le stecche per sfidarsi. A sceglierli c'è il vecchio Omero, detto anche Borges. Un mondo di soli maschi dove l'arrivo di una "pantera" crea non poco scompiglio, facendo cadere uno dopo l'altro i campioni di sempre.
Feltrinelli, pp. 112, € 12. In uscita il 30 aprile.


consulenza gratuita per autori

mercoledì 16 aprile 2014

Premio Bancarella 2014: i sei libri finalisti




Ieri, 15 aprile, sono stati annunciati i sei libri finalisti della 62esima edizione del Premio Bancarella. I titoli, tutti pubblicati tra il 4 marzo 2013 e il 28 febbraio 2014, saranno presentati durante i prossimi mesi nel corso di un calendario di eventi che vedrà la sua ultima tappa il 20 luglio, quando in piazza della Repubblica a Pontremoli sarà proclamato il vincitore eletto con i voti dei 200 librai costituenti la Giuria del Premio.


Ronald Balson, Volevo solo averti accanto
Durante la sera della prima al teatro dell'Opera di Chicago, un folle raggiunge il vecchio mecenate Elliot Rosenweig. Puntandogli una pistola alla tempia, lo accusa di essere Otto Piatek, un feroce criminale nazista. Non c'è nessuno sparo e l'assalitore, Ben Solomon, viene portato via dalla sicurezza. Le sue accuse, tuttavia, attecchiscono nella testa della giovane avvocatessa Catherine Lockhart, che decide di immergersi in una storia dolorosa, dove la tragedia dell'olocausto nella Polonia degli Anni Trenta si mescola a una vicenda d'amore, amicizia e gelosia.
Garzanti, pp. 420, € 14.90.

Alberto Custerlina, Il segreto del Manylion. All'ombra dell'impero
La primavera triestina del 1902 è agitata. I ricordi sanguinosi del primo sciopero operaio dell'Impero asburgico continuano a impensierire la cittadinanza. Le sorprese, però, non sono finite: il cadavere sfigurato di un sottufficiale dell'esercito viene ritrovato per strada e il Mandylion, una preziosa reliquia cristiana, viene rubata e poi trovata da Davorin, un ragazzino di dodici anni che grazie all'oggetto ottiene dei misteriosi poteri. Tra l'omicidio e il furto ci sono dei legami che Anton Adler, commissario di Polizia e padrino di Davorin, si appresta a indagare, finendo catapultato in una storia che affonda le proprie radici nel tempo di Gesù e della Cina coloniale.
Baldini & Castoldi, pp. 311, € 16.90

Albert Espinosa, Braccialetti rossi
Malato di cancro per dieci anni, Albert Espinosa è riuscito a guarire. In questo libro, da cui è stata tratta la fiction in onda su Rai Uno, racconta la propria giovinezza segnata dalla malattia, tra il diario e la testimonianza. "Albert parla di un mondo alla portata di tutti, che ha il colore del sole: il mondo giallo. Un posto caldo, dove i baci possono durare dieci minuti, dove gli sconosciuti possono diventare i tuoi più grandi alleati, dove l'affetto è un gesto quotidiano come quello di comprare il pane, dove la paura perde significato, dove la morte non è una cosa che succede agli altri, dove la vita è il bene più prezioso. Lunga vita ad Albert!"
Salani, pp. 172, € 12.90


consulenza gratuita per autori

martedì 15 aprile 2014

5 tips: scrivere una sinossi





Ogni scrittore, come suggerisce Stephen King nel suo On Writing, ha bisogno di una propria cassetta degli attrezzi. Al suo interno non basta metterci il talento, l'ispirazione e qualche manciata di buone idee. Il più delle volte sarà ciò che è attorno alla vostra opera a giocare un ruolo fondamentale in vista di una possibile pubblicazione. Avete terminato la vostra fatica letteraria e volete proporla a un editore. Bene, allora è il caso che sappiate presentarla nella giusta maniera. Oggi con i nostri Five Tips vi proporremo qualche consiglio per scrivere una valida sinossi.

Don't impress, be clear
La sinossi non è la vostra opera. Non è il luogo in cui dimostrare quanto siete bravi a scrivere, è uno strumento che serve a presentare ciò che avete scritto. Non dovete stupire, dovete convincere l'editor, l'agente o l'editore che la vostra idea è interessante e che merita di essere letta. Perciò siate prima di tutto chiari ed evitate prose mirabolanti.

Keep it short
Tutti noi abbiamo un amico o un collega o un ex compagno di classe a cui piace tanto chiacchierare. Be', quando sarete di fretta e lui vi bloccherà mezz'ora per raccontarvi cosa gli è successo dall'ultima volta che vi siete visti, sappiate che chi leggerà la vostra sinossi potrebbe sentirsi proprio come voi. Cercate di essere concisi e brevi. A nessuno piace annoiarsi, specie durante la lettura.


consulenza gratuita per autori

venerdì 11 aprile 2014

London Book Fair 2014: un bilancio della fiera




Si è chiusa ieri l'edizione 2014 della fiera del Libro di Londra, uno degli appuntamenti più importanti per l'editoria europea e non solo. È stata un'edizione di transizione, LBF sta cambiando pelle e dall'anno prossimo lascerà la storica location di Earls Court per posizionarsi nella location di Olympia London, da poco restaurata, più spaziosa e futuribile.

Ad abbandonare la fiera già quest'anno è stata invece l'area Digital Zone, che ha lasciato spazio a Tech Central: Londra ha capito che il digitale non si può più tenere separato dal resto dell'editoria, e va invece aperto alle tecnologie il più possibile. Ecco quindi che la "zona digitale" (inaugurata nel 2009 con una saletta da 23 posti e cresciuta esponenzialmente nel corso degli anni) si è trasformata in un hub tecnologico che ha attratto anche visitatori solitamente non interessati alle fiere del libro.

E, a conferma di questo, sono stati numerosi gli appuntamenti dedicati al digitale, dal classico confronto "Libro vs. ebook", a eventi per gli addetti ai lavori e presentazione di nuove tecnologie, come software e device. Ma pur sempre di una fiera dei libro si tratta, e l'attenzione principale va ai libri.


consulenza gratuita per autori

mercoledì 9 aprile 2014

Libri in uscita in Italia: 10-17 aprile 2014




Louise Erdrich, Il giorno dei colombi
Dopo La casa tonda, l'autrice del Minnesota torna ad ambientare un romanzo nelle riserve indiane degli stati settentrionali, in questo caso il Nord Dakota. Agli inizi del Novecento un'intera famiglia viene sterminata. A salvarsi è solo una neonata, chiusa nel suo box. Comincia con questo delitto irrisolto la storia raccontata da Evelina Harp, che si alterna sulla scena con suo nonno, l'affascinante Moonshum, sempre pronto a deliziare gli ascoltatori con qualche aneddoto sui pellerossa, tra storie affascinanti dove tristezza e comicità si intrecciano.
Feltrinelli, pp. 400, € 19. In uscita il 16 aprile.

Claudia Pineiro, Un comunista in mutande
È l'estate del 1976 e a Burzaco, in provincia di Buenos Aires, fa molto caldo. Il papà della giovane protagonista vende ventilatori e il clima torrido fa la sua fortuna. La ragazza, tredicenne, vive una vita serena a riparo nella piccola borghesia argentina, finché un golpe militare non destituisce il governo di Isabelita Peròn, facendo temere il peggio per il padre, simpatizzante comunista. Claudia Pineiro omaggia così un'intera epoca, ma che la propria famiglia, ricostruendo in un romanzo gli anni difficili dell'adolescenza.
Feltrinelli, pp. 160, € 14. In uscita il 30 aprile.

consulenza gratuita per autori


martedì 8 aprile 2014

Consigli di… scrittori: i 5 tips di Francis Scott Fitzgerald




Stavolta per la nostra rubrica Five Tips abbiamo deciso di scomodare un maestro. Come in ogni mestiere che si rispetti, anche nella scrittura c'è sempre da imparare e il modo migliore per farlo è sedersi comodi, preparare il taccuino e ascoltare con attenzione i consigli di chi ha dimostrato di sapere bene tutto quello che c'è da sapere. Oggi salirà in cattedra Francis Scott Fitzgerald. Pronti per la lezione?

Put it down when you think of it
Siete tornati a casa, davanti al vostro computer o macchina da scrivere o foglio bianco che sia. È stata una giornata ricca di ispirazioni, avete avuto un sacco di splendide idee e non vedete l'ora di utilizzarle. Peccato che sono tante, troppe, e adesso non sapete più da dove iniziare. Ecco, se volete evitare tutto questo, è bene che cominciate la vostra avventura di scrittori con un punto fermo: è necessario prendere delle note. Poco importa se le segnate su un romantico taccuino o su un più prosaico display touch screen alla fermata dell'autobus. Prendete appunti. You may never recapture it quite as vividly the second time.

Don't describe your work-in-progress to everyone
Avete in mano soltanto una mezza idea, oppure avete già messo in pagina qualcosa di cui siete soddisfatti o per nulla soddisfatti. Be', finché non avrete finito di scrivere, si tratti anche soltanto della prima stesura, è meglio che teniate a freno la vostra voglia di condivisione. Non è ancora il momento di uscire allo scoperto. If you do you always seem to lose some of it.


consulenza gratuita per autori

venerdì 4 aprile 2014

Bookabook, il crowdfunding del libro




Se seguite con attenzione le novità del web e dei social media, avrete sicuramente già sentito parlare di crowdfunding, la forma di micro-finanziamento collettivo per sostenere iniziative di ogni tipo. La novità è che negli ultimi tempi il concetto è stato applicato anche al mondo dell'editoria. Mercoledì, infatti, è stata presentata a Milano Bookabook (www.bookabook.it), la prima piattaforma italiana di crowdfunding dedicata interamente al libro. L'obiettivo è semplice: creare una community di lettori che possa partecipare collettivamente alla pubblicazione digitale di un romanzo, ma anche di un saggio o di un racconto. Come funziona? Ogni mese viene proposta sul sito l'anteprima di tre inediti di autori esordienti o già affermati. Ogni autore ha a disposizione un mese per raccogliere i contributi dei lettori, che partono da un minimo di tre euro. La somma finale per vedere pubblicato l'e-book ammonta a 4.000 euro, ma esistono degli step intermedi in cui vengono resi pubblici ulteriori capitoli del libro e distribuiti premi ai lettori che hanno contribuito (taccuini e borse personalizzate, copie cartacee, ecc.). Se il progetto non raggiunge la quota richiesta, la somma investita viene restituita. In caso di successo, invece, i lettori riceveranno il libro in formato digitale. All'autore andrà tra il 25 e il 50% della cifra raccolta, il resto alla piattaforma.

Il sito è solo all'inizio, e per ora è presente un unico libro: Solovki di Claudio Giunta, professore all'Università di Trento.

consulenza gratuita per autori

mercoledì 2 aprile 2014

Libri in uscita in Italia: 3-9 aprile 2014



George R. R. Martin, Il cavaliere dei Sette Regni
L'attesa per gli ultimi capitoli della saga Le cronache del ghiaccio e del fuoco cresce ogni giorno di più, ma gli appassionati di Martin nel frattempo possono accogliere con gioia questo nuovo romanzo in cui si racconta una storia ambientata nel continente di Westeros novant'anni prima delle avventure portate sul piccolo schermo dalla serie tv Il trono di spade. Sulla scena appaiono due nuovi personaggi: Sir Duncan detto Dunk, un errante dedito più ai valori cavallereschi che agli intrighi di palazzo, e il suo giovane scudiero Egg, dietro cui si nasconde in gran segreto nientemeno che Aegon Targaryen, il principe della casata dei Draghi. Anche si tratta di un'opera separata dal ciclo principale, nel Cavaliere dei Sette Regni i lettori potranno ritrovare molte vicende amplificate e sviluppate nelle Cronache, disponendo così di un tassello fondamentale per arricchire ancor di più l'immenso mosaico costruito dall'autore americano.
Mondadori, pp. 336, € 18,50. In uscita l'8 aprile.

Alessandro Robecchi, Questa non è una canzone d'amore
Allontanandosi dalla strada sicura si può giungere verso mete impreviste. Il protagonista di questo romanzo è autore televisivo che decide di abbandonare "Crazy love", la fortunatissima trasmissione che lo ha reso celebre e ricco. Il successo non è tutto nella vita, ma non è così facile lasciarselo alle spalle. L'orgoglio per aver fatto una scelta coraggiosa non basta: una serie incredibile di ostacoli, tra serial killer, collezionisti e contrabbandieri di cimeli nazisti, si pone lungo il nuovo percorso, fatto di misteri, preoccupazioni e tanta ironia, sullo sfondo di una Milano multietnica.
Sellerio, pp. 426, € 15. In uscita il 10 aprile.


consulenza gratuita per autori




martedì 1 aprile 2014

5 tips: i dialoghi




Le velleità letterarie non si assecondano soltanto nelle piovose serate invernali. Arriva il bel tempo e tornano i five tips, la rubrica di Libri al Quadrotto con cui tutti gli aspiranti autori potranno disporre dei più utili consigli per migliorare la qualità della propria scrittura. Oggi vi proponiamo di riflettere su un elemento troppo spesso sottovalutato, se non ignorato, vale a dire l'importanza del dialogo. Dall'efficacia delle battute che farete pronunciare ai vostri personaggi dipendono in buona parte il successo e l'insuccesso dell'opera. Se avete letto Hemingway o Carver sapete di cosa si parla, quindi pronti a prendere appunti.

Listen to how people talk
La letteratura è finzione, ma non per questo i lettori vogliono trovarsi davanti qualcosa di finto. Un buon punto di partenza per capire come far esprimere un personaggio è ascoltare come si esprimono le persone vere mentre parlano e discutono nella vita di tutti i giorni. Prestando attenzione al modo in cui parlano otterrete non pochi spunti per capire come ragionano e troverete senz'altro qualche buona idea per caratterizzare e dare un tocco di realismo ai vostri personaggi.

Realistic doesn't mean real
Trarre ispirazione dalle conversazioni quotidiane non deve condurvi a una mera trascrizione delle battute che ascoltate per strada o che pronunciate voi stessi. Durante il giorno si parla molto e si dicono un bel po' cose che in ambito di scrittura possono risultare superflue: inutile riportare ogni "uhm" o "arrivederci".


consulenza gratuita per autori


Read dialogue aloud
C'è un modo molto semplice per mettere alla prova i dialoghi che avete scritto. Leggeteli ad alta voce e sentite l'effetto che vi fa pronunciarli. Assumere la voce di un personaggio vi farà capire anzitutto se le sue battute sono credibili oppure forzate, inoltre sarà come uscire finalmente allo scoperto e guardare faccia a faccia le vostre creature, scoprendo se il loro timbro e il loro modo di essere vi convince o meno.

Use silence as well as words
Tutti voi sapete quanto può essere eloquente un silenzio. Un dialogo, sia nella vita di tutti giorni sia in letteratura, è fatto anche di spazi vuoti e risposte mancate. Spesso, facendo tacere un personaggio riuscirete a fargli dire proprio ciò che il lettore deve sapere.

Break up dialogue with action
Una storia fatta solo di botta e risposta rischierebbe di assomigliare pericolosamente alla trascrizione di un'intercettazione telefonica. Un lungo periodo composto da dialoghi consente una lettura scorrevole che talvolta rischia di prendere troppa velocità, perciò ogni tanto sarà bene interrompere i vostri personaggi e fermarsi a descriverne un gesto, un'espressione, un atteggiamento. Ciò aiuta non solo a descrivere meglio quello che accade, ma anche a rilassare l'occhio del lettore.